L’American Dream di Raf Simons

Ha debuttato nel cuore pulsante di Manhattan la più attesa collezione dell’autunno inverno 2017: Calvin Klein by Raf Simons e Pieter Mulier.
Il luogo d’incontro è l’HQ del brand che, sotto la direzione creativa del designer belga, ha cambiato logo. Una collaborazione tra Simons e l’amico Sterling Ruby ha dato vita ad un progetto di rinnovo della storica sede della casa di moda.

“Si tratta essenzialmente della versione mia e di Raf di ciò a cui questa grande casa di moda americana dovrebbe assomigliare ora. È una visione di giovinezza, di riconfigurare la moda americana, ma anche l’arte e la cultura aziendale e, in un certo senso, il sesso”.

In sottofondo si ascolta This Is Not America di Bowie e in passerella sfila ciò che resta del sogno americano dal punto di vista un emigrato europeo con formazione Dior.

È l’America la vera protagonista dello show, in ogni sua declinazione, cultura ed influenza. Ma anche Calvin Klein stesso, attraverso una declinazione più contemporanea di ciò che è sempre stato.
Come ha dichiarato lo stesso designer a proposito delle sue ispirazioni:

“Differenti persone, con differenti stili e differenti dress code. Tutte queste suggestioni insieme e nessuna in particolare. Non un’unica epoca, non un unico look. Abbiamo mixato insieme differenti caratteri ed individualità”.

Colpisce il profondo minimalismo estetico, elegante e chic dei completi sartoriali maschili, dei pantaloni con bande laterali e dei maxi cappotti sia in tinta unita, che trapuntati e plastificati a quadretti principe di Galles.
I look total denim che ricordano gli abiti work wear delle divise operaie.
L’immancabile il mood texano come elogio alla profonda e radicata tradizione americana: stivali da cowboy/cowgirl, camperos e camicie squadrate.
Trasparenze e piume in memoria della mitica America anni ’20 e charleston.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il tributo ad un’America eclettica, unica e ricca di storia fatta di incontri di popoli, tradizioni e culture diverse. Un’America che vuole l’unione e l’accettazione delle diversità e il grande compito della moda di tradurre questo messaggio sempre più attuale.

di Edoardo Andrini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...