#SlancioCreativo – Andrea Milani

Cosa è lo “slancio creativo”? Moto repentino e spontaneo dell’animo; impulso improvviso e incontenibile. Nella filosofia di H. L. Bergson lo slancio creativo ha origine nello slancio vitale, l’impulso che, attraverao l’interazione con la materia, muove l’evoluzione universale, consentendo di spiegare lo sviluppo di forse di vita sempre più complesse come un processo di carattere.

Da qui inizia questa serie di appuntamenti dedicati a chi, lasciando crescere dentro di se lo “slancio creativo” danno forma all’anima, ad una passione, ad un istinto, seguendo la forma d’arte più adatta. La speranza è quella di riuscire a dar voce alle menti creative bergamasche e non che con dedizione, fatica ma anche amore e passione vivono la loro vita immersi al 100% nei loro sogni e progetti. Il tentativo è quello di creare un trampolino di lancio per chi nel loro piccolo crea grandi capolavori quotidianamente.

L’arte è una forma d’anima, è l’essenziale invisibile agli occhi, è una musica su cui ogni di noi decide come muovere i propri passi.

Oggi iniziamo con la fotografia, conoscendola ed emozionandoci con:

NOME: Andrea Milani
SUOI SOCIAL: @andreamilaniphotography
ETA’: 22 anni

16443216_10212370736969481_1208429639_n

Ciao Andrea, fai una breve descrizione di te, cercando di usare i tre aggettivi con i quali definiresti la tua personalità creativa. Che caratteristiche cerchi prima di realizzare un click?

Sono Andrea Milani, vivo a Ranica e mi sono laureato a luglio in ingegneria. Attualmente sto continuando gli studi con la laurea magistrale presso l’università di Bergamo. Mi sono appassionato alla fotografia da quando ogni domenica con i miei genitori andavamo a camminare in montagna e mio padre scattava moltissime foto alle montagne e a noi (lo fa ancora tutt’ora ma è da qualche anno che non seguo più i miei genitori, un po’ per pigrizia). Quindi solamente 2 anni fa ho preso in mano una vecchia macchina fotografica scartata da mio padre, comunque digitale, con la quale poter scattare in modalità manuale. Così per curiosità ho iniziato a googlare per cercare di capire il funzionamento base di diaframma, ISO, ecc. e in questa mia ricerca mi sono imbattuto in fotografie misteriose e meravigliose. Da qui mi sono appassionato immediatamente e nel giro di pochi mesi ho comprato la mia reflex (che ormai ho da un anno e mezzo circa). Quindi imparando online e sul campo, con molte uscite in giro per BG , ho iniziato a conoscere tutti i segreti fotografici e le varie tecniche. Mi appassionano moltissimo le foto in notturna, le lunghe esposizioni e i paesaggi. Una sensazione stupenda è quando si scatta una fotografia per più di 1 minuto (tempo di esposizione >1min) e bisogna aspettare che la foto appaia sullo schermo, sperando di ottenere colori ed effetto sperato. In quanto a 3 aggettivi, io non mi definisco molto creativo, piuttosto pragmatico e curioso, preparatore. Nel senso che prima di fare una foto, studio con vari software e online il luogo, la luce migliore e l’orario migliore in cui andare. L’effetto artistico si ottiene di più per caso (ad esempio quando si aspetta tutta notte l’Aurora boreale in un certo punto e poi il cielo premia la tua attesa con dei giochi di colori magnifici). Curioso lo sono moltissimo e questo mi porta a cercare, scoprire posti sempre nuovi e sicuramente sono molto contento quando dopo diversi sforzi, magari stando in un posto gelido per varie ore per una fotografia, si riesce a ottenere l’effetto sperato.

In che epoca ti sarebbe piaciuto vivere dal punto di vista fotografico/creativo?
Come epoca, mi affascina molto l’antica Roma (ovviamente se fosse esistita la macchina fotografica – faccina simpatica).

Quale è il tuo soggetto ideale?
Il mio soggetto ideale è la natura che provoca emozioni forti e fa rimanere a bocca aperta: come lo spettacolo del l’Aurora boreale o i paesaggi mozzafiato che si possono trovare in Italia soprattutto.

Cosa pensi della comunicazione moderna, sociale e virtuale?
Poter scattare le proprie foto e condividerle con tutto il mondo lo trovo fantastico! Se prima potevano vedere le mie foto solo i parenti o amici più stretti, ora chiunque voglia può vederle. Ho conosciuto molti amici fotografi tramite i social, nate da qualche commento gentile alle proprie foto e qualche scambio di consigli su alcune location o tecniche.

Ti va di consigliarci tre nuove personalità creative da intervistare?
Da tenere d’occhio come artisti, sicuramente:
Max Rota – @souljah__
Nicola Tassis – @nicolatassis
Andrea Zanenga – andreazanenga

Concludi con la prima cosa che ti viene in mente dopo queste domande (per esempio: citazione – frase – un tuo scatto fotografico – una parola – una barzelletta – una battuta, qualsiasi cosa stia frullando nella tua testolina creativa)
Come cosa che mi viene in mente, raccontandoti queste cose sulle foto e la mia esperienza, mi viene in mente l’esperienza stupenda che ho fatto in Norvegia, in particolare lo scatto alla mia prima Aurora boreale! Non mi sento chissà quale creativo, più un ingegnere fotografico che si prepara al meglio alla prossima fotografia.

Grazie ad Andrea!
Da creativa, a creativo.

di Francesca Locatelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...